Marina Martorana è giornalista di attualità, autrice di manuali/saggistica e consulente di comunicazione
Articoli recenti

sponda lombarda del Lago Maggiore

La sponda lombarda del Lago Maggiore, questa sconosciuta

Grazie per l'attenzione amici reali e virtuali, ma non è tutto. La mia musa ispiratrice è la sponda lombarda del Lago Maggiore, per certi versi la bella addormentata su se stessa, per altri...fa pensare all'indimenticabile Carneade, chi era costui?, oppure si può definire la sconosciuta alla luce del sole. Contrariamente alla dirimpettaia costa piemontese, arcinota. Come è possibile che un'area del laborioso Nord Italia, in Lombardia, a una cinquantina di chilometri da Milano, a una ventina dall'aeroporto di Malpensa e dalla Svizzera, straripante di natura, tramonti, arte, storia, cultura millenaria non sia adeguatamente valorizzata e promossa? Eddai. La zona si articola in un suggestivo sali-scendi collinare tra quattro laghi, oltre al Maggiore ci sono quelli di Monate, Comabbio e di Varese. Il Maggiore e Monate sono balneabili e dalle acque costantemente monitorate e pulitissime, gli altri no. Si dovrebbe far qualcosa di concreto, trascurarla è un grande, enorme spreco di risorse. Sarebbe importante agire per lo sviluppo socioeconomico nonché per l'affascinante turismo slow lacustre, i comuni della provincia di Varese che si affacciano sul lago Maggiore lungo una sessantina di chilometri, sino al confine elvetico, sono quindici: Tronzano Lago Maggiore,  Maccagno con Pino e Veddasca, Luino, Germignaga, Brezzo di Bedero, Porto Valtravaglia, Castelveccana, Laveno Mombello, Leggiuno, Monvalle, Brebbia, Ispra, Ranco, Angera, Sesto Calende.

I miei gialli sono ambientati qui, sulla sponda lombarda del Verbano, in uno scenario spettacolare che spero possa diventare un pochino più noto...almeno per chi li leggerà.

Mercoledì 22 marzo evento per Morte sul Verbano (nuova edizione)

A breve uscirà la nuova edizione ( Pietro Macchione Editore) di Morte sul Verbano, il mio primo romanzo giallo ambientato tra arte, natura, storia e società della bellissima - e poco nota - sponda lombarda del Lago Maggiore. Per la presentazione ho pensato a un evento lacustre festaiolo, socializzante...  e avrà luogo mercoledì 22 marzo, ore 18.30, al ristorante Ninfea in via Mongo 310 a Cadrezzate (VA)
Con me sarà presente il professor Giuseppe Armocida, illustre esperto di psicopatologia forense per dare un taglio (anche) scientifico ai crimini narrati nel racconto. Come moderatrice dell'incontro, la bravissima giornalista di Rete 55 Valentina Bigai.        
Per l’occasione, nel delizioso ristorante Ninfea affacciato sul laghetto di Monate si potrà cenare (menu tutto compreso) con 10 euro a testa…e trascorrere così una interessante serata socialcult tutti insieme

Intrigante serata gialla a Milano con cena (a 15 euro)

trattoria-victoireCari tutti, mercoledì 30 novembre, alle ore 19, la Trattoria Victoire – da Nada in viale Molise 61 a Milano (passante Porta Vittoria) ospiterà la presentazione del mio ultimo romanzo giallo Intrigo Internazionale sul Verbano. L'ingresso naturalmente è libero. Ma chi desidera fermarsi a cena, per l'occasione gusterà un tipico menu di cucina casalinga a 15 euro all inclusive…pensato anche per i vegetariani (risotto giallo per restare in tema o ribollita, cotoletta alla milanese oppure polpettine di verdura, contorno, vino, acqua e caffè). Si prospetta una serata informale e divertente. Condurrà l'evento Giovanni Angeli del Corriere della Sera, un mio grande Amico dai molteplici pregi. Tra questi, spicca la simpatia: con lui è impossibile non ridere perché, al di là delle sue irresistibili battute ironico-scherzose, ha la rara dote di mettere le persone a proprio agio con la sua naturale creatività. Evviva Giovanni, anzi, John Angels come lo chiamo e grazie! Intrigo internazionale sul Verbano - Marina MartoranaSono molto contenta di presentare Intrigo anche a Milano perché il racconto è ambientato lungo la sponda lombarda del Lago Maggiore (e nella provincia di Varese), dove abito. reno-beach-003Un'area fantastica per natura, arte e storia, ma non tanto nota come meriterebbe. Cerco di farla conoscere anche così, con una narrativa alla portata di tutti. Certo, non è l'unica italica zona stupenda e trascurata da chi dovrebbe occuparsene concretamente. Purtroppo, un oggettivo nonsense che trascina l'Italia nel baratro è la noncuranza dei politici verso il nostro ricchissimo, enorme patrimonio culturale. Che, se veramente valorizzato e promosso, porterebbe il nostro Paese a quella rinascita socioeconomica di cui i governanti in giacca e cravatta griffati parlano, parlano, parlano eretti su egoistiche poltrone milionarie. Ciò detto, vi aspetto tutti a Milano con un forte e italianissimo abbraccio