Marina Martorana è giornalista di attualità, autrice di manuali/saggistica e consulente di comunicazione
Articoli recenti

rai

1924-2014, la RAI racconta l’Italia: ingresso libero alla Triennale di Milano

caroselloCom'era la vita nel Belpaese prima di radio, tivù in bianco e nero, tv color, digitale? Forse migliore, ma senz'altro orfana di finestre sul mondo ( e sul resto del nostro Paese), priva di quei clic di accesso all'informazione per il pubblico, e senza la possibilità di avere a casa propria momenti di svago, cultura, intrattenimento, non certo ultimo, di compagnia. E quante, quante cose sono cambiate in novant'anni. Azzeccato il titolo della affascinante mostra socioculturale 1924-2014 , la RAI racconta l'Italia. Come un monumento nazionale, i suoi reperti mixati al presente sono esposti da domani al 15 giugno alla Triennale di Milano, in viale Alemagna 6. Con ingresso libero ( gli orari e altre info sono nel website).  Anni illustrati con miscellanee di programmi, filmati di eventi particolarmente significativi, telegiornali, annunci, servizi, programmi, quiz, tribune politiche, carosello. Ma anche con documenti d’archivio, fotografie d’epoca, opere d’arte della ricca collezione Rai (Guttuso, De Chirico, Casorati, Nespolo, Cremona, Campigli, Turcato, Vedova e molti altri), copioni e testimonianze manoscritte di chi ha attivamente partecipato e vissuto la epocale avventura iniziata il 27 agosto del 1924, giorno dell’atto costitutivo dell’Unione Radiofonica Italiana U.R.I. e gli anni di attività dall’URI all’EIAR fino alla RAI.